Logo
COMPAGNIA MISSIONARIA
DEL SACRO CUORE
una vita nel cuore del mondo al servizio del Regno...
Compagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia Missionaria
Compagnia Missionaria del Sacro Cuore
 La COMPAGNIA MISSIONARIA DEL SACRO CUORE è un istituto secolare, che ha la sede centrale a Bologna, ma è diffuso in varie regioni d’Italia, in Portogallo, in Mozambico, in Guinea Bissau, in Cile, in Argentina, in Indonesia.  All’istituto appartengono missionarie e familiares Le missionarie sono donne consacrate mediante i voti di povertà, castità, obbedienza, ma mantengono la loro condizione di membri laici del popolo di Dio. Vivono in gruppi di vita fraterna o nella famiglia di origine o da sole. I familiares sono donne e uomini, sposati e non, che condividono la spiritualità e la missione dell’istituto, senza l’obbligo dei voti.
News
  • 13 / 11 / 2018
    CONSIGLIO CENTRALE
    28 gennaio - 2 febbraio 2019, a Bologna... Continua
  • 13 / 11 / 2018
    CONSEJO CENTRAL
    28 de enero - 2 de febrero 2019, en Bolonia... Continua
  • 13 / 11 / 2018
    CONSELHO CENTRAL
    28 de janeiro - 2 de fevereiro de 2019, em Bolonha... Continua
  • 13 / 11 / 2018
    La Presidente in Guinea Bissau
    Martina visiterà il gruppo della Guinea dal 6 dicembre 2018 al 9 gennaio 2019. La accompagniamo con... Continua
  • 13 / 11 / 2018
    A Presidente em Guiné Bissau
    A Martina visitará o grupo da Guiné, de 6 de dezembro 2018 a 9 de janeiro 2019. Acompanhamo-la com... Continua
  • 13 / 11 / 2018
    La presidenta en Guinea Bissau
    Martina visitará el grupo de Guinea desde el 6 de diciembre 2018 al 9 de enero 2019. La acompañamo... Continua
uscita delle famiglie nell'ottava di pasqua
 
Domenica in Albis 2008 Dopo alcuni mesi di cammino insieme, come "gruppo sposi" presso il Santuario di Gesù Bambino, a S. Antonio Abate, abbiamo deciso di vivere una giornata di fraternità, riflessione, preghiera, svago. E abbiamo voluto invitare altre famiglie che fossero interessate a condividere l'esperienza. E siamo partiti in... 80, diretti al santuario del Getsemani di Capaccio (SA). Qui, mentre bimbi e ragazzi si divertivano nel parco, gli adulti hanno vissuto un tempo di riflessione e scambio. E' seguito un ricchissimo e vario pranzo al sacco, veramente condiviso nella gioia. Nel pomeriggio, celebrazione della S. Messa e passeggiata alla vicina chiesa della Madonna del Granato, in posizione panoramica, dove piccoli e grandi si sono divertiti a osservare i voli dei numerosi deltaplano.
danza….
 
♪ ♫Danza la vita al ritmo dello spirito, danza…danza al ritmo che c’è in te!!!!!♫ ♪ Molte sono state le canzoni di questa estate….ma questa, in assoluto, ha racchiuso tutte le mie emozioni, tutte le mie sensazioni….riascoltandola adesso…ora che sono ritornata a casa!!!!!! Quest’estate, io e i miei amici abbiamo deciso di trascorrere 10 giorni delle nostre uniche vacanze in modo alternativo, preferendo al mare un campo scuola con bambini e giovani, pensate un po’…in Albania!!!! Lucia da qualche anno ci aveva proposto questa alternativa, ed ecco che è arrivato il giorno della partenza…chi lo dimenticherà mai…!!!! Ero molto indecisa, poco entusiasta, dico la verità…non avevo voglio di andare, ero proiettata già sulle spiagge di qualsiasi località avremmo scelto quest’anno. Infatti nei giorni che precedevano la partenza ero in ansia; oltre alla poca voglia, non avevo idea in cosa consistesse un campo in Albania: sarei stata in grado di comunicare? Sarei stata all’altezza? Il viaggio di andata è passato abbastanza velocemente tra i mille interrogativi e le notizie confortanti che ci arrivavano tramite messaggi da Romina, Carmen e Luigi che erano partiti il giorno prima. L’arrivo a Durazzo non è stato molto piacevole per la presenza di mendicanti e il degrado del porto, ma non appena vedemmo i padri e salimmo sul loro mitico pullmino, incominciammo a rilassarci e soprattutto a ridere!!!!! Nel tragitto per arrivare a Scutari, mi resi conto che, fondamentalmente, l’Albania non è poi così diversa da Napoli; il paesaggio è molto simile a quello italiano, e gli albanesi si sono dimostrati calorosi e disponibili come noi napoletani. Sin dal primo giorno si è creata un’affinità speciale non solo tra noi che ci conoscevamo, ma anche con gli altri ragazzi italiani con cui condividevamo l’esperienza: Alessandro, Antonio, Giuseppe e Emilia…seppure venissimo da città diverse, siamo riusciti ad amalgamarci e creare una squadra molto affiatata. Ognuno di noi aveva un ruolo fondamentale nel gruppo, ognuno aveva il proprio compito: sembravamo degli ingranaggi di un perfetto orologio svizzero. In più ci siamo divertiti tantissimo a ballare e a cantare tutti quei bans e quelle canzoni, soprattutto in albanese!!!!!! Fondamentali sono stati i padri Gianni e Giuseppe, che con la loro semplicità, spontaneità e simpatia, mi hanno fatto sentire a casa!!!! A loro va un grazie particolare, perché mi hanno permesso di conoscere una realtà diversa dalla nostra, portandoci a visitare i luoghi devastati ancora oggi, dopo 18 anni, dall’assurdo comunismo, e di farmi apprezzare l’Albania e gli albanesi, abbattendo i pregiudizi che mi ero creata. Un altro grazie lo devo a padre Mario e padre Antonio, missionari lì in Albania. Sono stati l’esempio lampante dell’amore di Gesù Cristo, per tutto il lavoro che svolgono e che continueranno a svolgere…per tutto ciò che hanno costruito in questi anni…per la loro vita spesa e sacrificata per questo popolo. In più a padre Mario va il mio grazie per la bellissima esperienza a Rioll; lì ho potuto costatare la vera fede cristiana, un po’ lontana dalla mia. Non può non mancare un ringraziamento a Lucia, per il lavoro che svolge con noi “Amici di San Gerardo”, invogliandoci e proponendoci queste esperienze alternative; la sua presenza è di fondamentale importanza nella mia formazione e nella mia vita. Un’ altro grazie è per i ragazzi: Marcello, Elena, Giuseppe, Romina, Luigi, Carmen, Gerardo, Giuseppe Pezzi, Vito, Emilia, Antonio e Alessandro…grazie mille per la splendida compagnia, per le mille risate, per la vostra amicizia, per la spensieratezza che mi avete regalato!!!!! Infine il grazie più importante va al Signore…..grazie Signore…..come sempre….non Ti smentisci mai!!!!!!!!
volgeranno lo sguardo...
 
L'anelito di Gesù: "Ecco il Cuore che ha tanto amato gli uomini eppure dalla maggior parte di essi e spesso anche dai suoi prediletti non riceve che freddezze, indifferenza e ingratitudine..." ... ci interpella costantemente.... - E' necessario guardare di continuo il Crocifisso ed avere un confronto costante con la Scrittura per scoprire il grande AMORE manifestato da Dio Padre in Gesù e per imparare, a nostra volta, a corrispondere, senza "ma" e senza "se", incondizionatamente a Cristo che ha dato tutto se stesso. Qualche passo della Scrittura che ci pone in atteggiamento di riflessione: * 1. "Volgeranno lo sguardo a Colui che hanno trafitto..." (Gv 19, 37); * 2. "Quando sarò innalzato da terra attirerò tutti a me" (Gv 12, 32); * 3. "Io sono il Buon Pastore. Il Buon Pastore offre la vita per le pecore..." (Gv 10, 11).
consacrazione a maria
 
O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, la Compagnia Missionaria del S. Cuore si consacra oggi a te, perchè tu abbia a regnare nella nostra famiglia con la tua protezione materna e con il tuo spirito modello di ogni virtù. Degnati di prendere pieno possesso di questa famiglia che vuole essere il piccolo regno del Tuo cuore e del Cuore di Gesù. Amen
come a betania
 
Dopo la mia ordinazione sacerdotale, i superiori della mia Congregazione mi incaricarono di diffondere la devozione al S. Cuore di Gesù, come l'aveva praticata e insegnata ai suoi figli spirituali, i Sacerdoti del S. Cuore, il venerato p. Dehon. Eravamo alla fine della seconda guerra mondiale ed era forte la sete di spiritualità; ho potuto così avere contatto con molti sacerdoti, con adulti e con giovani. Alcune ragazze mi comunicarono la volontà di una donazione più piena al Signore: all'inizio ho cercato di indirizzarle all'una o all'altra congregazione feminile che conoscevo; ma altre ragazze, che mi accompagnavano nei vari incontri, espressero il desiderio di rimanere nel cammino della stessa spiritualità a cui avevano già aderito: come a Betania, in atteggiamento di ascolto, nell'amore e nel servizio di Dio e dei fratelli. Così ha avuto inizio la Compagnia Missionaria del S. Cuore di Gesù, la notte di Natale del 1957
nate con gesù a natale
 
La giornata tanto attesa finalmente è arrivata. Sembrava che questi giorni non passassero più tanto era il nostro desiderio di vedere spuntare l’alba del 24.12.57. Incominciano a farsi sentire i primi squilli di campanello: ognuna di noi va a gara per correre ad aprire la porta alle nostre sorelle esterne che con noi oggi faranno una giornata di ritiro in preparazione alla funzione di accettazione nella Compagnia... ...alle 8,30 ci si ritrova in Cappella. Il Padre, dopo aver proceduto alla benedizione dell’Altare e di tutti gli oggetti sacri, si accinge a celebrare la S.Messa. Non si può dire che cosa provavano i nostri cuori in quel momento. La prima S.Messa celebrata nella nostra casa, la S.Messa che ci avrebbe permesso di avere sempre Gesù in mezzo a noi! Non potevano sgorgare dai nostri cuori che sentimenti di viva riconoscenza per la grazia che il Signore in quel momento ci faceva, per tutte le grazie che ci aveva fatto preferendoci a tante altre ben più buone di noi. Questi sentimenti sono stati gli stessi che il Padre ci ha proposto alla nostra prima meditazione, all’inizio del ritiro... ...il Padre ci ha comunicato, con nostra grande gioia che la Direttrice della Compagnia Missionaria del S.Cuore, sarà in perpetuo la Madonna. Costituita dalla sapienza Divina la Direttrice di Gesù è giusto che sia anche la Direttrice delle anime che compongono la nuova famiglia di Gesù. Ciò detto il Padre ha consacrato solennemente il primo nucleo della Compagnia Missionaria alla Madonna... ...Per esprimere in concreto la nostra dipendenza dalla Madonna, le lasceremo oggi e sempre il primo posto nella nostra comunità: in Cappella, nel laboratorio, in refettorio, in dormitorio etc… La sua immagine oppure un piccolo mazzo di fiori ci richiamerà la sua presenza e a Lei porteremo tutti i nostri problemi, tutte le nostre ansietà, tutte le nostre pene e da Lei ci attenderemo la soluzione, la guida e il conforto. La S.Messa di mezzanotte ha inizio mentre una profonda commozione pervade i nostri cuori: con Gesù anche noi stiamo nascendo ad una nuova vita. In quel momento più niente ci è sembrato aver importanza; nessuna distrazione venne in quel momento a distoglierci da questa realtà: stavamo per promettere a Gesù in forma solenne che per la vita e per la morte saremmo state sue. Dopo la S.Messa viene esposto il SS. Sacramento ed ha così inizio la funzione circa la nostra prima accettazione nella Compagnia Missionaria del Sacro Cuore... ...Questa notte non siamo riuscite a trattenere in noi la gioia per il grande beneficio che il Signore ci ha fatto, non siamo riuscite a coricarci subito e tanto meno chiudere quei benedetti occhi. Sentivamo tanto amore per Gesù nelle nostre anime!
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24 . 25 . 26 . 27 . 28 . 29 . 30 . 31 . 32 . 33 . 34 . 35 . 36 . 37 . 38 . 39 . 40 . 41 . 42 . 43 . 44 . 45 . 46 . 47 . 48 . 49 . 50 . 51 . 52 . 53 . 54 . 55 . 56 . 57 . 58 . 59 . 60 . 61
Logo
COMPAGNIA MISSIONARIA DEL SACRO CUORE
Via A. Guidotti 53, 40134 - Bologna - Italia - Telefono: +39 051 64 46 472

Follow us on Facebook