Logo
COMPAGNIA MISSIONARIA
DEL SACRO CUORE
una vita nel cuore del mondo al servizio del Regno...
Compagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia MissionariaCompagnia Missionaria
Il modello della spiritualità familiare
Posted by Rosa De Conte

Festa dell’Eccomi nel Sud-Italia

Il 18 marzo la Compagnia Missionaria del Sud insieme a molti amici  si è ritrovata per celebrare la festa dell’Eccomi e riflettere sul nostro eccomi, sulla nostra adesione alla chiamata che Dio Padre ha suscitato nei nostri cuori sull’esempio di Gesù e Maria.

È stata una giornata vissuta all’insegna della fraternità, della comunione e della gioia, nella parrocchia Gesù Buon Pastore di Castellammare di Stabia: hanno partecipato alla nostra festa anche laici impegnati nelle attività della parrocchia. Ogni partecipante ha condiviso ciò che possedeva con la propria presenza attenta e partecipata e con quanto ha offerto per realizzare comunione nella concordia, nella serenità e nella gioia.

La giornata è stata allietata dalla presenza del nostro carissimo Vescovo Don Franco Alfano che ci ha aiutati con una stupenda riflessione e la celebrazione della Eucarestia oltre che con la presenza per tutta la giornata.

L’incontro ha avuto inizio con la preghiera delle lodi e subito dopo con il momento di riflessione sul capitolo nono dell’Esortazione Apostolica “Amoris Laetitia” di Papa Francesco, sulla Spiritualità coniugale e familiare.

La riflessione ha riacceso in me, ma penso anche in tutti i presenti, il desiderio di continuare a testimoniare l’Amore di Dio nel mondo. Ogni battezzato, ogni consacrato, come ogni coppia deve essere, nel mondo, sacramento di Dio Amore in tutte le circostanze e situazioni della vita. Il progetto di Dio deve trovare, con la nostra partecipazione, la sua realizzazione per il bene di tutti. In ciascuno deve sgorgare il desiderio e la convinzione che si può contribuire alla realizzazione del progetto di Amore di Dio Padre unicamente abbandonandoci a Lui e seguendo l’esempio del figlio Suo, Gesù Cristo e lasciando prendere per mano dalla vergine Maria, Madre di Gesù e nostra, nel cammino angusto e pieno di difficoltà della vita.

Una cosa stupenda è stata la partecipazione alla Santa Messa, presieduta dal Vescovo e concelebrata dal Parroco don Antonio Santarpia. Un sacerdote umile e accogliente, che lavora nel nascondimento, nel silenzio, dietro le quinte ma mantiene la comunità viva con numerose attività portate avanti dai laici.

Pieni dello Spirito Santo “Spirito d’Amore” e con il cuore colmo di gioia, pace e serenità ci siamo ritrovati per l’agape fraterna alla quale tutti hanno contribuito con le proprie specialità gastronomiche. Anche il momento del pranzo è stato un corroborare la nostra amicizia e la nostra comunione in uno stile di fraternità e di condivisione. Momento significativo e bello, che ci ha visti tutti riuniti: noi appartenenti alla CM (missionarie e familiares) ma anche tantissimi amici che ogni volta arricchiscono, con la loro presenza e le loro esperienze di vita, le nostre riunioni e i nostri ritiri.

Dopo il pranzo vi è stato un altro significativo momento: la condivisione con domande o testimonianze su quanto il Vescovo aveva proposto nella riflessione. Don Franco nel rispondere ha aiutato nella comprensione offrendo ulteriori chiarimenti.

Il confronto è stato costruttivo, affascinante, coinvolgente e spronante. Hanno fatto seguito alcune testimonianze tra cui anche quella di mio marito Clemente, familiaris della CM.

Clemente ha tracciato il suo percorso di vita evidenziando come abbia cercato di mettere in pratica la sua adesione a Cristo attraverso la spiritualità CM dando prosieguo al suo appartenere a Cristo e alla Chiesa a partire dal giorno del suo battesimo e di come abbia continuato a cercare di corrispondere al progetto d’amore di Cristo come coniuge e padre, nel matrimonio, e come diacono permanente nella Chiesa e nella società di oggi.

La sua testimonianza è stata scandita da un filo conduttore che fin dall’inizio lo ha guidato: l’esperienza con Gesù, il fidarsi di Gesù, e sceglierlo come compagno di viaggio. Questa sua esperienza cerca di testimoniarla con la sua vita sforzandosi di essere sempre più coerente al Vangelo di Gesù.

Al termine la nostra cara Lucia Capriotti ci ha deliziato con un video in cui ci ha proposto un escursus sull’at-

tività e storia della CM a partire dalla intuizione che, nel lontano 1957, ebbe il nostro caro p. Albino Elegante, sacerdote del Sacro Cuore (Dehoniano) fondatore della CM.

Quest’anno ricorre il quarto anniversario della sua nascita al cielo avvenuta il 21 aprile del 2014 e noi lo ricordiamo con tanto affetto pregando per lui e affidandoci alla sua preghiera perché interceda presso Dio per il bene della CM.


Condividi l'articolo su:
Logo
COMPAGNIA MISSIONARIA DEL SACRO CUORE
Via A. Guidotti 53, 40134 - Bologna - Italia - Telefono: +39 051 64 46 472

Follow us on Facebook